LA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) PER LA PROGRAMMAZIONE 2014-2020

La Valutazione Ambientale Strategica (VAS), mira ad un'analisi preventiva degli effetti che il programma avrà sull’ambiente e  rappresenta un importante contributo all’attuazione delle strategie comunitarie per lo sviluppo sostenibile.
L'avvio della consultazione pubblica è avvenuto con pubblicazione dell'avviso sull'Edizione Straordinaria del BURM del 21/07/2014 n.25. Le osservazioni e i contributi al Rapporto Ambientale e alla proposta di Programma possono pervenire, entro 60 giorni dalla pubblicazione dell'avviso in BURM:
•In forma cartacea, al Servizio Coordinamento, Programmazione Comunitaria-Fondo FESR e all'Autorità Ambientale Regionale, presso il protocollo della Regione Molise, Via Genova 11, Campobasso;
•In formato elettronico, all'indirizzo di posta certificata:
regionemolise@cert.regione.molise.it e ai seguenti indirizzi di posta elettronica:
autorita.ambientale@regione.molise.it e pavone.nicola@mail.regione.molise.it

indicando nell'oggetto: VAS POR FESR-FSE, all'attenzione del Servizio Coordinamento, Programmazione Comunitaria-Fondo FESR e dell'Autorità Ambientale Regionale.

DOCUMENTI CONSULTABILI

ULTERIORE DOCUMENTAZIONE

Yes UE can!!! Con i Fondi Strutturali restiamo in Molise e andiamo in Europa!

logo.jpgEvento annuale di comunicazione dei PP.OO.RR. Molise FESR e FSE 2007/2013

L'Europa e i giovani studenti del Molise: le grandi opportunità comunitarie interpretate dallo sguardo, dalla fantasia e dalla freschezza dei protagonisti di domani.
Con l'obiettivo di agevolare il processo di avvicinamento e conoscenza delle potenzialità offerte dai fondi europei per lo sviluppo locale, la Regione Molise presenta "Yes UE can!! Con i fondi strutturali restiamo in Molise e andiamo in Europa!"
Interamente dedicato algli studenti delle classi IV e V degli istituti superiori della Regione, l'evento punta a creare nei giovani piena consapevolezza rispetto alle opportunità che l'Europa ci offre, prima fra tutte quella di partecipare attivamente al disegno della nuova stagione programmatica.

Campobasso, 26 febbraio 2014 
Il programma 
La brochure
 

Guarda il video dell'evento
Anteprima.jpg

DOCUMENTI PER LA NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014 - 2020

L'Accordo di Partenariato è lo strumento di programmazione nazionale dei fondi strutturali e di investimento europei assegnati all'Italia per la programmazione 2014-2020

Accordo di Partenariato - Versione di aprile 2014 

Accordo di Partenariato - Versione di dicembre 2013

LA VALUTAZIONE EX-ANTE PER LA PROGRAMMAZIONE 2014-2020

Con Delibera di Giunta Regionale n.222 del 25.05.2013  sono state avviate le attività di Valutazione ex ante per il periodo di programmazione 2014-2020 per i Programmi Fesr e Fse, sotto il coordinamento del Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici.

Per ottenere Programmi che presentino chiare logiche di intervento e che diano decisivi  contributi al raggiungimento degli obiettivi di Europa 2020, il ruolo della valutazione ex ante è stato notevolmente rafforzato. La Commissione Europea, infatti, ha stabilito la necessità di effettuare la valutazione ex ante di ogni programma, al fine di migliorarne la qualità e l'elaborazione. (Proposta di regolamento COM (2012) 496 dell'11.09.2012 art. 48).

La Valutazione ex ante sarà in particolar modo concentrata  sulla strategia di programma,  su indicatori, monitoraggio e valutazione, sulla congruenza delle ripartizioni finanziarie, sul contributo alla Strategia Europa 2020 e sulla valutazione Ambientale Strategica.

Progetto Alterenergy

Si terrà il 13 giugno 2013 a Campobasso (ore 17.15 – 19.15, Sala Auditorium edificio ex-GIL, Via Milano, 15) il seminario di presentazione dell’avviso pubblico per la selezione del Comune molisano che parteciperà alle attività del Progetto ALTERENERGY - Sostenibilità Energetica nei Piccoli Comuni dell'Area Adriatica.

ALTERENERGY è un progetto strategico finanziato nell'ambito del Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA-Adriatico 2007-2013; lanciato nel settembre 2011 durerà 4 anni fino ad agosto 2015. 18 i partner partecipanti, tra organizzazioni, regioni, ministeri e agenzie energetiche degli 8 paesi dell'area adriatica: Italia (rappresentata dalle sette regioni che si affacciano sull'Adriatico), Slovenia, Croazia, BosniaErzegovina, Montenegro, Serbia, Albania e Grecia.

Lead partner è la Regione Puglia (Servizio Mediterraneo), con il supporto scientifico di ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione).

Obiettivo generale del progetto è quello di promuovere la sostenibilità energetica attraverso l'utilizzo sempre più esteso delle fonti di energia rinnovabile e la diffusione di interventi di efficientamento e risparmio energetico.

Obiettivo specifico è promuovere lo sviluppo di modelli replicabili di gestione sostenibile delle risorse energetiche nelle piccole comunità adriatiche, migliorando la loro capacità di pianificare e gestire azioni integrate finalizzate al risparmio energetico e alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

Giugno 2013

Programma

Comitato di Sorveglianza 2013

14/06/2013 09:30
Europe/Rome

Risultati conseguiti, criticità e prospettive del Programma Operativo Regionale FESR 2007-2013 discussi venerdì 14 giugno durante la riunione del Comitato di Sorveglianza. All’ordine del giorno dell’incontro, convocato dall’Autorità di Gestione, saranno discussi: - il Rapporto Annuale di Esecuzione 2012 - lo Stato di Attuazione del Programma - le informative sulle attività di Valutazione, Comunicazione e Audit - l’informativa sulla Programmazione 2014/2020 – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. Per scaricare i documenti visita il seguente link:

Comitato di Sorveglianza Por Fesr 2007/2013

Programmazione 2014 - 2020: parte la fase di confronto tra Regione Molise e partenariato economico e sociale

07/06/2013 14:34
Europe/Rome

Venerdì, 7 giugno, il Presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, da il via alle attività per la prossima stagione di programmazione comunitaria.
Nel Parlamentino del Palazzo di via Genova a Campobasso, la Regione e il partenariato iniziano il percorso che delineerà la nuova strategia regionale. "Progettare e agire tutti insieme, dando voce alle migliori espressioni regionali e ascoltando le esigenze di cittadini e imprese", è l'imperativo alla base del nuovo percorso programmatico. Unitaria e condivisa, calibrata sul territorio e aperta alle prospettive europee i traguardi da raggiungere le caratteristiche essenziali della nuova strategia regionale. Essenziale e costante il contributo del partenariato, vero protagonista della stagione programmatica 2014/2020. sviluppo e crescita sociale, economica e culturale del territorio l'obiettivo da raggiungere.

Giugno 2013

GOING LOCAL ITALIA 2013

 Il Molise prende parte al terzo appuntamento dell’evento "Going Local Italia 2013", organizzato dalla Commissione Europea per promuovere l'avanzamento dell'Agenda Digitale.
L'evento fissato per il 3 giugno a Roma e il 4 giugno a Milano, sarà dedicato ai temi dello sviluppo di Reti a Banda Larga, al contrasto al Divario Digitale e delle Conoscenze, all’Alfabetizzazione Digitale. Interventi anche in merito alla realizzazione delle Smart Cities & Communities e alla promozione di sistemi di e-Government e eHealth. Pensato come momento di riflessione e dibattito, l’evento “Going Local Italia ” costituisce un’occasione per  incentivare l'innovazione e l'utilizzo delle tecnologie dell’informazione, strumenti fondamentali per l’occupazione e la crescita. 

Giugno 2013


IL MOLISE IN ... EUROPA 2020

"Europa 2020" è la strategia per la crescita prevista dall'Unione Europea per il periodo di programmazione 2014/2020, che coinvolge anche la rgione Molise. 

Il nuovo periodo di programmazione, ormai alle porte, può essere sintetizzato nella finalità unitaria di rilanciare l'economia dell'Unione Europea per il prossimo decennio, attraverso la priorità di trasformare l'Europa in un'economia intelligente, sostenibile e solidale

Entro la fine del decennio, l'Unione Europea si propone di raggiungere cinque obiettivi che riguardano l'occupazione, l'istruzione, la ricerca e l'innovazione, l'integrazione sociale e la riduzione della povertà, il clima e l'energia

La strategia prevede anche sette iniziative prioritarie che tracciano un quadro entro il quale l'UE e i governi nazionali si sostengono reciprocamente per realizzare le priorità di Europa 2020, quali  l'economia digitale, i giovani, la politica industriale, la povertà e l'uso efficiente delle risorse.

Condividi contenuti